Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Data inizio presentazione 18/9/2017

Scadenza: 15/4/2018

Ministero dei Trasporti Incentivi autotrasporto 2017

Il Ministero dei Trasporti intende incentivare le imprese di autotrasporto per acquisto di camion a basso impatto ambientale e unità intermodali.

 

Beneficiari

Possono presentare domanda le imprese di autotrasporto di cose per conto di terzi, nonché le strutture societarie, risultanti dall’aggregazione di dette imprese iscritte al Registro elettronico nazionale istituito dal regolamento (CE) n. 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009 ovvero le imprese che esercitano con veicoli di massa complessiva fino a 1,5 tonnellate iscritte all’Albo nazionale delle imprese che esercitano l’attività di autotrasporto.

Interventi e spese ammissibili Sono ammissibili investimenti per il rinnovo e l'adeguamento tecnologico del parco veicolare, per l'acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale, nonché per favorire iniziative di collaborazione e di aggregazione fra le imprese del settore.

Pertanto sono ammissibili:

a) acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG e elettrica (Full Electric) nonché per l'acquisizione di dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli per il trasporto merci a motorizzazione termica in veicoli a trazione elettrica, ai sensi dell'articolo 36 del regolamento (CE) numero 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014;

b) rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, ai sensi di quanto previsto dall'articolo 10, commi 2 e 3, del regolamento (CE) numero 595/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009;

c) acquisizione anche mediante locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario rispondenti alla normativa UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti alla normativa IMO, dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica nonché per l'acquisizione di rimorchi e semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori a 7 tonnellate allestiti per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale, ai sensi di quanto previsto dagli articoli 17 e 36 del regolamento (CE) numero 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014; d) acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse così da facilitare l'utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione fra loro senza alcuna rottura di carico, ai sensi di quanto previsto dall'articolo 36 del regolamento (CE) numero 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014.

Saranno ammissibili acquisti svolti dopo il 2 agosto 2017 e conclusi entro il 15 aprile 2018.

Entità del contributo L’ intensità del contributo varia in relazione alla tipologia di intervento realizzato. Termine per la presentazione della domanda

L'impresa potrà presentare la domanda dal 18 settembre 2017 e fino al 15 aprile 2018, solo ad investimento realizzato.

Per informazioni Dott. ssa Barbara Villaggi 0523/572222

28/09/2017