Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cna Commercio, la nuova unione di mestiere varata ufficialmente il mese scorso dall’assemblea quadriennale elettiva dell’associazione di categoria piacentina, inizia a muovere i suoi primi passi. Nei giorni scorsi, infatti, il presidente provinciale di Cna Commercio, Valter Bulla, il responsabile del settore pubblici esercenti Daniel Bozzarelli e il presidente provinciale di Cna, Dario Costantini, sono stati ricevuti a Palazzo Mercanti dal sindaco di Piacenza, Paolo Dosi, e dall’assessore comunale al Commercio, Katia Tarasconi.

giipia0a021220130802Un incontro informale che ha permesso agli organi dirigenti di Cna di presentare al primo cittadino e all’assessore programmi e obiettivi che si prefigge di raggiungere. «Già da anni – ha spiegato Costantini – annoveriamo tra i nostri associati numerosi commercianti e pubblici esercenti piacentini a cui abbiamo offerto finora i nostri servizi. Con la nascita di Cna Commercio abbiamo voluto fare un ulteriore sforzo per garantire, soprattutto in questo momento pesantemente condizionato dalla crisi economica, azioni e iniziative concrete, ma anche un’adeguata rappresentanza a livello provinciale. Cna Commercio è nata per rispondere a una domanda sempre crescente proveniente dal nostro territorio e anche per questo auspichiamo che gli enti locali, a partire dal Comune di Piacenza, vogliano prendere atto di questa nuova realtà ospitandola, insieme alle altre associazioni di categoria, ai tavoli di confronto e agli incontri istituzionali di settore dedicati al commercio».

Un concetto, quello espresso dal presidente Costantini, sottolineato da Valter Bulla e da Daniel Bozzarelli che, nel corso dei loro interventi, hanno presentato al sindaco Dosi e all’assessore Tarasconi nuove iniziative pronte ad essere varate sul territorio per promuovere ed incentivare il commercio. «Prendiamo atto con piacere – ha detto il sindaco Paolo Dosi – di questa nuova realtà dedicata al commercio piacentino. I nostri rapporti con Cna, così come con tutte le altre associazioni di categoria della nostra città, sono sempre stati improntati alla collaborazione e alla partecipazione collettiva, principi che caratterizzeranno anche i rapporti con Cna Commercio».

L’assessore Tarasconi ha invece posto l’accento sui prossimi traguardi da raggiungere per incentivare e promuovere ulteriormente il commercio piacentino. «Stiamo pensando di dar vita – ha detto – a un consorzio in grado di riunire sotto un’unica bandiera commercianti ed esercenti del centro storico, così come si sta cercando di fare in altre città della nostra regione. Consorzio che potrebbe rappresentare il punto di partenza dell’attività istituzionale di Cna Commercio».

Libertà del 02/08/2013